La Regione Veneto è nella nostra penisola una delle più grandi per estensione, molto ricca di bellezze storiche e naturali, si passa dalla riviera e la costa di Venezia fino alle montagne con la bellissima Cortina, possiamo solo immaginare la bellezza di questa terra da visitare in bici, oggi cercheremo di portarvi nei suoi percorsi.

In Bici sulle Alpi

Nel cuore delle alpi si trovano due dei percorsi più famosi non solo del Veneto, ma dell’Italia intera. Stiamo parlando della pista ciclabile delle Dolomiti già nominata, e del Sella Ronda. La prima è a vocazione più chiaramente cicloturistica, permettendo di inoltrarsi fra paesaggi mozzafiato. La seconda invece è tipica più che altro dei cicloamatori che vogliono misurarsi su salite rese famose dal Giro d’Italia.

Nella fascia centrale della regione si trova un percorso di altissimo interesse storico: la via Claudia Augusta infatti, come ricorda già il nome, ricalca il percorso di un’antica strada romana, usata ai tempi dell’Impero per cercare di penetrare nell’area germanica. In realtà, l’evidenza archeologica per l’effettiva realizzazione di un asse viario che giungesse fino al Danubio è scarsa; tra l’altro, sappiamo bene che i Romani non riuscirono mai a conquistare i popoli di lingua germanica che vivevano nell’attuale Baviera. Ad ogni modo, è bello che oggi ci sia un percorso cicloturistico che partendo dal Veneto unisce queste aree culturali; tra l’altro, la via Claudia Augusta permette poi di continuare lungo la bellissima pista ciclabile del Danubio.

Procedendo a Sud

Procedendo a Sud
Procedendo a Sud

Procedendo verso sud-ovest in questa rassegna dei percorsi cicloturistici in Veneto si arriva al lago di Garda, condiviso con Lombardia e Trentino. Oltre alla già nominata Bolzano-Marina di Ravenna e al periplo del lago, è interessante anche un percorso che si arrampica sulle montagne che dominano il lago, permettendo di apprezzarne la bellezza dall’alto: stiamo parlando di questo anello fra Peschiera del Garda e San Zeno di Montagna. Parte dalla stessa cittadina sul lago anche quest’altro percorso che passa per Bussolengo fino ad arrivare a Verona. Proseguendo verso sud, ormai nell’area centro-meridionale del Veneto, incontriamo tre itinerari di media o lunga percorrenza: la Treviso-Ostiglia (in via di completamento), la Ciclovia Adriatica (che rimane più che altro sulla carta, per il momento) e Eurovelo 8. Rimangono invece interamente in territorio Veneto gli ultimi due itinerari presenti nel nostro database: una Ciclopista che collega l’Adige al Po, e l’anello dei Colli Euganei, immerso in una splendida cornice naturale. Da questa veloce rassegna sarà chiaro che il Veneto offre moltissimi spunti per un sano cicloturismo, ed è anche un’ottima base per partire alla scoperta di Trentino e Alto Adige. Se vi è venuta voglia di fare una vacanza in bici in Veneto ma siete alle prime armi per quanto riguarda il cicloturismo, speriamo che questo articolo possa avervi aiutato.