Disclaimer: se vi piace la mountain bike, ma non siete propriamente fan dell’avventura sfrenata, forse questo articolo non fa per voi. Nel qual caso, date un’occhiata ai migliori giri in bici in Liguria: qui potrete andare più che tranquilli.

Viceversa, se vi interessa un (bel) po’ più di adrenalina in più, abbiamo il piacere di condividere con voi i migliori percorsi di mountain bike del mondo. Siete pronti a fare un lunghissimo viaggio, pedalando sulla vostra MTB?

The Old Ghost Road

Più che un percorso, un viaggio. The Old Ghost Road si trova in Nuova Zelanda e il nome, “la strada del vecchio fantasma”, è già tutto un programma. 85 chilometri di risalita, tra foreste temperate e colline a perdita d’occhio, con l’obiettivo di passare una notte sotto le stelle del Ghost Lake Hut, un’esperienza indimenticabile.

Dopo la fatica di tanta salita, sarete ricompensati con lunghe ed entusiasmanti discese, dentro e fuori dalla giungla, prima di godervi una meritata birretta in uno dei caratteristici pub dei villaggi della zona.

Mefjellet

Mefjellet

Un’esperienza quasi mistica, tra i fiordi della Norvegia e un “hotel sospeso”, il Gåssten, sulla sommità del Mefjellet, picco di montagna che si trova nel comune di Norddal. Qui c’è sia da pedalare che da camminare, con in spalla la propria fidata MTB, perché ci sono alcuni punti dove non è possibile proseguire diversamente.

State tranquilli, perché una volta cominciata la discesa, non dovrete praticamente più toccare i pedali… ma soltanto i freni!

Lupra Pass

Nel cuore dell’Himalaya, circondati da alcune delle montagne più alte del mondo, perderete le parole e il fiato – ma non potrete perdervi in giochi online, perché qui la connessione a Internet è più di un miraggio.

L’altitudine vi farà faticare più del dovuto, ma che ricompensa arrivare sul tetto del mondo! Dopo una serie di tornanti, piuttosto ripidi, attraverserete un lungo ponte sospeso prima di arrivare sul letto di un fiume prosciugato, per poi inoltrarvi nei meandri di Marpha, magari evitando un paio di yak sul tragitto.

401 Trail

Spostiamoci in Colorado, per il 401 Trail, che attraversa la cittadina di montagna di Crested Butte. Non fatevi ingannare dall’atmosfera rilassata e dall’incredibile silenzio che vi accoglierà: la profondità di un percorso come il 401 Trail vi sorprenderà ancor di più, tra mille profumi e sensazioni.

Un percorso tra valli e boschi, un’esplosione di colori che vi pervaderà, tra fiori gialli e viola. Un’altalena di emozioni, tra salite e discese, che vi faranno sperimentare la vera essenza del Colorado stesso.

Achnashellach

Da un Colorado all’altro, verrebbe da dire, perché Achnashellach si trova in Scozia, ma ricorda molto il Centennial State americano. La costa ovest della Scozia è sicuramente un luogo selvaggio, anche se non ci sono cowboy da queste parti.

Qui però il paesaggio è decisamente più brullo, tra tempo quasi mai clemente e rocce aspre, grigie e marroni, con pochissima vegetazione. Il percorso di Achnashellach è particolarmente duro: metterà alla prova le qualità dei biker più esperti.

Tizi Mezzik

Da Imlil ad Ouirgane, in Marocco, si può attraversare il passo di Tizi Mezzik, a 2.280 metri d’altezza. L’inizio del percorso è piuttosto ripido e roccioso, ma la sommità vi ripagherà per la sua vista mozzafiato di panorami sconfinati, prima di lanciarsi verso valle sull’altro lato della montagna.

La bellezza di questo percorso sta nel fatto che è molto variegato, visto che la seconda parte si fa nella giungla, costeggiando un fiume.

Cotopaxi

Anche se l’Ecuador non è la più rinomata tra le destinazioni degli amanti della mountain bike, i percorsi spettacolari non mancano. Dalle Ande alla giungla tropicale, passando per i vulcani attivi, l’Ecuador ha davvero tanto da offrire.

Parlando di vulcani, il Cotopaxi ci regala uno splendido percorso fatto di ceneri, rocce, sabbia e lava pietrificata. Non pensate di farla franca con dei copertoni da quattro soldi, perché bucherete ogni venti metri!

Yukon

Lo Yukon è un territorio canadese dove si può trovare uno dei percorsi preferiti dagli amanti della mountain bike più avventurosi: Mountain Hero Mine Trail. Circondato dalla natura selvaggia, mai come in questo posto si avverte tutta la solenne potenza di Madre Natura.

Yukon

Si parte dal villaggio di Carcross, ammirando una vista a 360 gradi delle montagne circostanti, per poi inerpicarsi su un sentiero stupendo ma non certo facile. Il percorso Mountain Hero Mine segue la linea del tram creata dalla storica miniera, attraverso la quale viveri e altri generi di prima necessità venivano trasportati su e giù dalla montagna.

Attenzione alla discesa: vi faranno male le dita da quanto dovrete frenare, per evitare di volare dritti dritti nel Windy Arm, un lago dalle acque non esattamente gentili – neppure durante la stagione estiva!